COPPA BYRON – LERICI – 28/8/2011





                                                     7500m

Niente da dire, gara bellissima, per me la prima volta, esperienza indimenticabile e durissima.
Partiamo al mattino con calma, arrivo alle 10 a Lerici e mi metto in fila per il ritiro pacco gara/numero.
In coda scambio quattro chiacchiere con diversi master esperti della gara da cui cerco di estrapolare qualche segreto, dopo circa 90′(!) ho il numero, la maglietta, il braccialetto e il diploma di partecipazione.
Andiamo subito a sistemarci in spiaggia, dove mangiamo e facciamo quattro bracciate, tutto bene riesco a rilassarmi un po’….
In men che non si dica arrivano le 13,30 ora in cui ci si ritrova per la riunione tecnica e poi ci si imbarca, riunione accurata ma che mette in guardia riguardo la rotta, che poi e’ il vero problema della Byron.
Saluto Moni e salgo a bordo del battello, c’e’ mare, piu’ ci allontaniamo da Lerici piu’ il mare e’ grosso, ci sono le creste bianche, in battello c’e’ un’atmosfera irreale, bellissima, vaselina e racconti sulle Byron passate, il percorso sembra lungo in barca!!!!
Arriviamo e facciamo l’appello, in partenza dopo qualche problema di allineamento si parte!!!!
Sono un po’ defilato ma davanti, parto forte ma poi non capisco piu’ una mazza, la prima boa e’ a circa 1800m, fino a li’ solo mazzate, una ragazza mi da’ una gomitata in faccia, mi saltano gli occhialini, li rimetto ma male, faccio acqua, dopo poco me li rimetto a posto, incredibile partire in 250 dall’acqua, una nuvola, manco i piranha……
Prima della boa penso seriamente al ritiro, pensiero che mi passa velocemente, la prima boa e’ la piu’ difficile, si gira a sinistra e bisogna andare a prendere dopo un km una boa che e’ piccolissima, gialla e le condizioni del mare non aiutano, comunque ho un gruppo davanti a me e seguo, appena arriviamo alla boa gialla si gira a destra e si segue per circa 2km la diga foranea del porto di LaSpezia, finalmente 2km dritti in cui si puo’ pensare solo a nuotare, riesco a risalire il gruppo ed esco davanti, fuori dalla diga il mare e’ fastidioso, un po’ di lato, comunque ormai ci siamo (per modo di dire, mancano 2500m), si devono prendere tre boe rosse da lasciare a destra, le vedo bene e cerco di spingere, il traguardo arriva velocemente, una gioia incredibile.
Il risultato non mi soddisfa, 1h.49m.
37esimo tra i master e decimo di categoria.
Ma ho pagato la poca dimistichezza con gare del genere, comunque ci tornero’ e vedro’ di non sbagliare, io ho problemi di rotta enormi, faccio troppa fatica a trovare la “strada”, mi devo abituare, alla fine e’ la mia terza gara in acque libere…
Sembro andato in guerra, occhio destro gonfio, pieno di abrasioni del costume (poca crema porca tr..), ma sono felice.
Certo che il mondo delle gare OW e’ fantastico, meglio del popolo del cloro, capisco chi fa’ solo gare open water, ma io per ora preferisco la piscina….
Adesso, ultima pazzia annuale, provo la 10km di Mentone.

PROSSIMA GARA 10km MENTONE

About these ads

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.